Home

In bianco e grigio sulla Martesana

Quando si dice che da un matrimonio fallito nasce sempre qualcosa di migliore, questo Ŕ uno di quei casi. La formazione di una bella e nuova famiglia di due adulti e due bambine, ha portato alla necessitÓ di riorganizzare gli spazi di un piccolo appartamento dal grande fascino proprio sulle rive del Naviglio della Martesana. Gli alti soffitti in legno con travi a vista sono stati rispettati e risanati, e il calore di questo materiale naturale Ŕ stato ripreso nel pavimento, nella panca per il tavolo e nella scala che porta al soppalco. Per non togliere valore a queste presenze naturali si Ŕ scelto di rendere neutro il resto degli arredi per creare un contrasto oltre che cromatico anche materico. La cucina realizzata su disegno e dotata di ogni comoditÓ ed elettrodomestico, dai due forni alla cantinetta vini, ha le ante in laminato bianco poro aperto con piano in HPL antracite, il grigio del piano di lavoro Ŕ stato ripreso nel pavimento in gres di Cotto d’Este, lo stesso pavimento lo ritroviamo nel bagno dove sale anche sulle pareti. Per il vano doccia il piatto Ŕ realizzato in muratura e rivestito con lo stesso materiale del pavimento, per le pareti, invece, si Ŕ scelto un formato diverso, 15x60 posato a spina di pesce. Un tocco in pi¨ allo stile di questo bagno Ŕ stato dato dalla cromoterapia per la doccia. Il lavabo in nicchia, nel disimpegno, Ŕ realizzato su misura in Kerlite sempre in nouance con il pavimento. Ogni spazio Ŕ stato sfruttato al meglio, dal sottoscala, alla panca contenitiva che funge anche da seduta per il tavolo, al grande pilastro centrale che Ŕ stato allargato per contenere gli elettrodomestici e poi valorizzato con un rivestimento in Geopietra in modo da renderlo protagonista dello spazio e non presenza incombente. Accortezza ulteriore sono gli arredi trasformabili, come il tavolo allungabile o il divano letto di Simoni Arreda.


cucina