Home

Eliminare le barriere architettoniche con stile

Un appartamento in un edificio di recente costruzione poteva sembrare in ordine se non per il fatto che non era accessibile da persone con ridotta mobilitÓ, quindi in questo caso si Ŕ dovuto intervenire per eliminare percorsi poco lineari o stretti, per allargare tutte le porte delle camere e bagni e per eliminare, attraverso la creazione di una rampa, uno scomodo gradino presente a metÓ del corridoio d’ingresso. I materiali scelti sono stati legno trattato ad olio naturale per i pavimenti e mobili laccati bianchi opachi per contrastare sul colore scelto per le pareti, un delicato ed elegante tono caldo di latte di mandorla. Lo stile di quest’appartamento Ŕ palpabile fin dall’ingresso dove i nuovi arredi realizzati su disegno candidi e lineari si integrano e valorizzano gli arredi e i quadri antichi, cari ricordi di famiglia, a questi, in perfetta armonia, si sposano i pezzi importanti di design, come il divano in pelle di Cassina e le lampade di Fontana Arte. Il bagno principale Ŕ stato completamente ristudiato per essere totalmente accessibile. Sono stati scelti i sanitari di design di Ideal Standard della linea Connect Freedon, studiati appositamente per persone con disabilitÓ senza per˛ trascurare l’aspetto estetico, aspetto che solitamente nei bagni di questo genere sembra scomparire totalmente per lasciare spazio alla freddezza tecnica di accessori e dotazioni. I supporti e maniglioni per agevolare ed assistere la persona nei movimenti e spostamenti sono di PBA in una finitura acciaio satinato, che contrasta col cromo lucido delle rubinetterie Isy di Zucchetti. Il rivestimento delle pareti Ŕ di Fap ceramica, un gres finitura travertino, dove nel vano doccia Ŕ stato scelto con effetto millerighe per creare giochi di luci e ombre. Le porte che sono state tutte modificate per essere rese scorrevoli e con luce da 90 cm presentano un dettaglio che in alcuni punti Ŕ stato fondamentale per poter riuscire ad allargare il vano porta, il dettaglio Ŕ l’assenza di stipiti, il che ha dato la possibilitÓ di allargare il pi¨ possibile gli ingressi alle camere, come ad esempio quello della camera delle bambine posto tra un muro esistente ed un pilastro, senza perdere lo spazio prezioso che gli stipiti solitamente occupano, per fare questo sono state scelte le porte scorrevoli filo parete di scrigno.